Category Archives: naga devata guarding temple in ancient greece

"the linguistic evidence" is magic mantra

Standard
Satavahana Brahmi Telugu usage which was supported by Linguistic evidence, linguists themselves are often quite aware that is just a successful theory,
Those who try to take the scientific pretenses of their discipline seriously,Many are willing to be modest and concede that so far it has merely been the most successful hypothesis. In fact, when quizzing linguists about the it, I came away with the impression that they too are not very sure of their case. By now, most of them have been trained entirely within the FIXED framework, which was taken for granted and consequently not sought to be proven anymore. One of them told me that he had never bothered about a linguistic justification , because there was, after all, the well-known archaeological evidence
But for the rest, “the linguistic evidence” is still the magic mantra to silence all doubts about the AIT. At any rate, it is time that we take a look for ourselves at this fabled linguistic evidence.
more details in coming days or call me,,, @ me
Advertisements

GREEK NAGA AS AT PADMANABHA TEMPLE

Standard

FIGURA DI GORGONA. da Walter Burkert – Origini Selvagge – Sacrificio e mito nella Grecia ” Il rito sembra essere un mezzo necessario di comunicazione e solidarieta’ ,necessario sopratutto per venire a capo dei problemi inter-umani dell’attrazione e dell’aggressione. Ci sono le ineliminabili tensioni fra giovani ed anziani,come pure quelle fra i sessi: esse richiedono periodicamente uno sfogo catartico.Si puo’ anche riuscire a inscenare un conflitto in modo da limitarne un altro. Il mito ha a che fare con questo:amore,odio ed il conflitto fra i due,pulsioni omicide ed affetto,solidarieta’ delle donne fra loro e vincoli familari,separazione nell’odio e riunione nel piacere-e’ questa la storia di Ipsipile ,e questa e’ anche l’essenza del rito; solo che nella fantasia il mito spinge fino alle estreme conseguenze ciò che nel rito è convogliato in canali innocui: animali cadono in luogo di uomini, e i giorni che mancano alla fine della rivoluzione sono contati. In questo modo il rito evita la catastrofe della società. In verità, solo gli ultii decenni hanno visto la scomparsa di quasi tutti i riti di questo genere nel nostro mondo. Sta alla nostra generazione sperimentare se e come gli uomini possano sopportare una vita ininterrottamente uniforme, sia pure nella prosperità. La questione è se le eventualei convulsioni possano portare alla catarsi. o alla catastrofe.”- Edizioni Laterz